Musica Senza Etichetta. Arte, musica, sostenibilità

Se vi siete persi il Road to MSE live in città, non disperate, Musica Senza etichetta ritorna il 5 giugno prossimo all’interno del campus Unibas di Macchia Romana.

Ad anticipare la giornata conclusiva, il 4 giugno, la Giornata dell’Arte studentesca che si terrà nel centro storico di Potenza. Due intensi giorni dedicati all’arte in tutte le sue sfaccettature, un progetto ricco di iniziative che si impegna a cercare un punto di contatto tra la comunità studentesca, che rappresenta il vero motore di questa regione, con la città di Potenza e il mondo della cultura a trecentosessanta gradi.

Giunto all’ottava edizione, Musica Senza Etichetta 2022 è un progetto che nasce dalla volontà di poter dare spazio ed espressione alla vena artistica e culturale degli studenti dell’Università degli Studi della Basilicata e non solo.
«Scopo principale dell’iniziativa – ci dicono i ragazzi dell’associazione ESN Sui Generis Basilicata, organizzatori del progetto – è da sempre la volontà di mettere in risalto un aspetto importantissimo della vita universitaria: l’Ateneo non solo come luogo del dovere didattico, ma anche come spazio di crescita e di scambio culturale mediante la creazione di momenti di aggregazione e riflessione rivolti non solo alla comunità studentesca, ma anche alla città e al territorio regionale nella quale essa si trova.»

Il concerto, navette disponibili dai borghi dell’hinterland

Alla fine della competizione che vede sfidarsi le band selezionate durante il Road to MSE, il concerto (ricordiamolo: gratuito!) continua con due degli artisti più interessanti del momento: KETAMA126 e M.E.R.L.O.T

Per permettere a tutti di partecipare, sono state organizzate navette dalla maggior parte dei borghi dell’hinterland. Per informazioni rivolgetevi via WHATSAPP al numero 3518795285

Missione sostenibilità e solidarietà

MSE aderisce all’AGENDA 2030, ai 17 Sustainable Development Goals (SDGS), ed ai 169 Targets approvati dalle Nazioni Unite per i prossimi 15 anni, inquadrandosi in più di uno degli obiettivi di sviluppo sostenibile. Non solo, «al nostro fianco – ci spiegano gli organizzatori – un partner eccezionale che da sempre si distingue per le azioni di solidarietà e sostenibilità nel capoluogo potentino.»

Stiamo parlando di Magazzini Sociali, progetto di solidarietà circolare, con il quale abbiamo pensato al BIGLIETTO SOLIDALE. Tutti coloro che accederanno all’area concerto dovranno portare un dono alimentare, che sarà poi donato a chi ne ha più bisogno. Un piccolo gesto che, sommato a tutti gli altri, può rendere felice chi ne ha bisogno.

Se volete saperne di più e non perdervi davvero nessun aggiornamento, seguite il meraviglioso profilo Instagram @musicasenzaetichetta, ci vediamo sotto il palco.

Cosa ne pensi? Scrivilo nei commenti!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: