Il mondo del lavoro cambia? Nuove professioni emergono

È vero, il mondo del lavoro sta cambiando, sta evolvendo sempre più velocemente. Da ciò ne deriva che le aziende hanno la necessità di assumere risorse sempre più qualificate e specializzate. Ecco perché nuove professioni emergono, con competenze e abilità da acquisire attraverso nuovi di corsi di laurea e percorsi formativi specializzanti.

Quali sono le prospettive del mercato del lavoro e le nuove professioni?

Dai dati di Anpal e Unioncamere emerge che un’elevata percentuale delle attuali professioni cambierà radicalmente nel prossimo decennio.

E – secondo il rapporto Alteredu basato su questi dati – avranno maggiori opportunità i più abili con la tecnologia e il digitale in quanto più del 50% delle nuove professioni emergenti sono legate all’informatica e alla tecnologia.

Ma quali sono le nuove professioni che emergono sia a livello nazionale che internazionale? Una delle figure più ricercate dalle multinazionali è il Cloud Architect. Perché?

Chi è il Cloud Architect

Il Cloud Architect è un architetto che progetta e costruisce ambienti cloud facilmente gestibili e che si adattino il più possibile alle esigenze di business di un’impresa. 

Ha la funzione di facilitare il complesso processo di trasformazione digitale che le aziende stanno vivendo. Infatti, esse hanno la necessità di migrare i propri dati all’interno di un public cloud, un’esigenza che al momento viene soddisfatta attraverso consulenze esterne.

Come si diventa Cloud Architect?

Chi vuole intraprendere la carriera di Cloud Architect, non deve solamente avere un’accurata conoscenza dei sistemi di Cloud Computing Architecture e delle soluzioni IT più rilevanti. Deve anche possedere una buona comprensione del Back-End, dalle reti allo storage, fino all’hypervisor, in modo da fornire alle aziende soluzioni sicure, capaci di sviare i rischi legati alle infrastrutture cloud.

Deve aver intuito per gli affari. Per esempio deve saper identificare il ritorno di investimento di una soluzione cloud in una determinata organizzazione, valutare le metriche, le abitudini degli utenti e così via, in modo da quantificare il vantaggio business per l’azienda. 

Un aspetto da non sottovalutare è senza dubbio quello economico. È una figura così importante per un’azienda tanto da offrire uno stipendio dai 60 ai 150 mila euro all’anno. Niente male!

Aziende, imprese, multinazionali sono sempre più alla ricerca di risorse altamente specializzate. Seguire i trend del mercato del lavoro, conoscere le dinamiche che muovono determinati sistemi possono essere le basi per progettare il proprio futuro.

Fonte https://www.adecco.it/il-lavoro-che-cambia/cloud-architect

Cosa ne pensi? Scrivilo nei commenti!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: