“MI.FOR.MO” CON PROGETTI EUROPEI ALL’ESTERO

IL PROGETTO “MI.FOR.MO” PROPONE BORSE DI STUDIO  PER STUDENTI E/O DIPLOMATI

I progetti europei, come l’Erasmus+, offrono la possibilità di vivere esperienze formative in un Paese Europeo.

MI.FOR.MO” è rivolto a studenti e/o neodiplomati di Liceo e Istituti tecnici e professionali.  Prevede la partecipazione di 10 studenti che possono scegliere diversi percorsi formativi a Londra o a Madrid.

DESTINATARI

Studenti e/o neodiplomati in:

  • agricoltura, agro-industria e industria agroalimentare
  • energie rinnovabili e innovazione tecnologica
  • turismo sostenibile e culturale, servizi sociali e benessere
  • amministrazione, commercio e web marketing

REQUISITI

Per usufruire delle borse di studio europee occorre essere studenti delle classi IV di Istituti Tecnici,  Professionali e Licei, e/o neodiplomati nell’anno scolastico 2018/2019 non iscritti a percorsi universitari ITS.

LA BORSA DI STUDIO COMPRENDE:

  • Spese di viaggio A/R per il Paese ospitante, inoltre sono previsti  alloggi presso appartamenti condivisi o presso famiglie ospitanti
  • Trasporti da e per l’aeroporto, trasporti locali 
  • Il promotore e/o i partner internazionali forniranno anche tutta la documentazione utile prima della partenza
  • Assicurazione civile ed infortunio
  • Monitoraggio, tutoraggio, organizzazione del programma a cura dei partner internazionali
  • Sussidio per vitto: una quota in contanti di circa 400 euro al mese (a Londra) e circa 500 euro al mese (a Madrid)

CRITERI DI SELEZIONE

  • Aver terminato con successo il percorso formativo di provenienza
  • Avere competenze di inglese e/o spagnolo e competenze tecniche relative al settore del progetto
  • Pertinenza ruolo/figura professionale di progetto
  • Background formativo

 

PERCHÉ PARTECIPARE?

L’obiettivo principale dei progetti europei è dare la possibilità di ampliare il proprio bagaglio personale e culturale.

SCADENZA

I documenti dovranno essere inviati entro e non oltre le ore 24.00 dell’8 Dicembre 2019.

 

LE BORSE SARANNO ASSEGNATE IN BASE AD UN COLLOQUIO DI SELEZIONE A CURA DEL PROMOTORE NEL MESE DI DICEMBRE 2019.

INFO

TRA.IN.E.E.S. GO ON! – Un’opportunità per 100 giovani lucani

TRA.IN.E.E.S. GO ON! – Un’opportunità per 100 giovani lucani

Confindustria Basilicata promuove un importante progetto di Erasmus+ per permettere a 100 neodiplomati lucani di fare un’esperienza di vita e di lavoro in un paese dell’Unione Europea per 4 mesi.

Grazie al progetto TRA.IN.E.E.S. GO ON! –  TRAineeships IN European EnterpriseS Go ON! i giovani lucani potranno svolgere tirocini in  aziende  leader nei settori turistico e metalmeccanico di cinque Paesi europei: Germania, Regno Unito, Irlanda, Spagna, Belgio. L’esperienza on the job avrà una durata di 120 giorni (4 mesi) e sarà senza costi a carico dei beneficiari, grazie alle borse di studio messe a disposizione dai bandi che verranno pubblicati periodicamente. I beneficiari del progetto, quindi, non dovranno sostenere alcuna spesa di trasporti,  alloggio e preparazione linguistica  obbligatoria prima della partenza.

Il primo bando è rivolto a 20 giovani che potranno inviare la propria candidatura dal 5 novembre al 5 dicembre 2019, con partenze previste a metà febbraio. Verranno assegnate 10 borse di studio per l’Irlanda e 5 per la Spagna.

Il progetto è realizzato in collaborazione con le seguenti scuole:

IIS “Einstein – De Lorenzo” di Potenza

IIS “G. Gasparrini” di Melfi

Istituto Omnicomprensivo 16 Agosto 1860 di Corleto Perticara

Istituto Ferdinando Petruccelli della Gattina di Moliterno

IPSIA “G. Giorgi” di Potenza

Istituto Istruzione Superiore “A. Turi” di Matera

IIS “Ten Remo Righetti” di Melfi

Istituto Alberghiero “Umberto di Pasca” di Potenza

Hanno dato il loro sostegno inoltre il Comune di Melfi, il Comune di Palazzo San Gervasio, la CGIL di Basilicata e la  UIL Basilicata.

Fondamentale per la riuscita del progetto è la collaborazione con il partner tecnico GLOCAL srl

Come partecipare?

Il primo bando è scaricabile dal sito https://www.erasmus-traineesgoon.eu/

o contattando direttamente Confindustria Basilicata.

 

Progetti europei e scambi giovanili

Mentre siete in vacanza potete valutare queste opportunità di partecipare a progetti europei e scambi giovanili!

 

Conferenza giovanile internazionale in Ungheria per giovani dai 18 ai 25 anni 

Quo Vadis, Iuvenis? è una conferenza internazionale su alcune tematiche attuali legate ai giovani. 
Attraverso la conferenza si intende affrontare le seguenti tematiche: 
– Istruzione nel 21esimo secolo;
– Social Media e società;
– Il ruolo della famiglia nelle società moderne;
– Ambiente e responsabilità. 

Data e sede della conferenza, 22 Novembre a Tatabánya in Ungheria. 

Destinatari
La conferenza si rivolge a giovani dai 18 ai 25 anni motivati e interessati ad affrontare i temi della conferenza. La lingua di lavoro sarà l’inglese. 

Condizioni
I giovani selezionati riceveranno un rimborso per le spese di viaggio sino a 200 euro. 
Vitto e alloggio sono coperti dal progetto. Ai partecipanti è richiesto di fare una presentazione in lingua inglese della durata di 10 minuti, su uno dei temi della conferenza. 

Scadenza, È possibile candidarsi entro il 20 Settembre 2019

 

Corpo Europeo di Solidarietà in Polonia: cercasi giovani creativi!

L’organizzazione polacca Gmina Dąbrowa sta cercando due volontari per un progetto di volontariato finanziato nell’ambito del Corpo europeo di Solidarietà. L’organizzazione fa parte della rete Eurodesk polacca. 

Sede del progetto, Dąbrowa, un piccolo villaggio in Polonia.

Durata, 10 mesi a partire da Ottobre.

Destinatari, Si cercano due giovani creativi dai 18 ai 30 anni, dall’Italia e dalla Spagna, che vogliano condividere la loro passione artistica (artisti, musicisti, fotografi o simili) e che vogliano sviluppare durante il progetto le proprie idee artistiche (avranno la possibilità di registrare il proprio cd, allestire la propria esposizione ecc).

Condizioni, Costi coperti dal Corpo europeo di Solidarietà.

Scadenza, Candidarsi il prima possibile.

Questa estate l’Europa è il luogo giusto!

Se anche per te questa estate l’Europa è il luogo giusto, allora non lasciarti scappare questa occasione!
European Space Camp è un campo estivo che si svolgerà  dal 8 al 15 Agosto 2019 ad Andøya Rocket Range, in Norvegia. Studenti delle scuole superiori di tutto il mondo, dai 17 ai 20 anni, interessati allo spazio e le scienze, e con conoscenze in fisica e matematica, sono invitati a partecipare.
 I partecipanti trascorreranno una settimana svolgendo esperimenti tecnici previsti in una campagna di ingegneria missilistica, lavorando come un vero ingegnere missilistico, imparando a sfruttare la conoscenza che già possiedono, ed approfondendo la loro comprensione delle scienze applicate.
REQUISITI

– età tra i 17 e i 20 anni
– buona conoscenza dell’inglese e conoscenze di fisica e matematica
European Space Camp coprirà le spese di vitto e alloggio dei partecipanti e i costi di trasposto dall’aeroporto di Andenes allo Space Center.
SCADENZA – 1 APRILE 2019
Prendi tutte le informazioni qui e preparati a partire!
E se invece stai cercando una opportunità di mobilità professionale in Italia o all’estero, ti consigliamo di consultare il Portale dei Giovani!

Trascorri un’estate in Europa

Vuoi trascorrere la tua estate in Europa e invece della solita vacanza fare qualcosa che ti piace davvero?

Abbiamo selezionato due nuove opportunità per te! Preparati a partire!

BANDO DI SELEZIONE CAMP-LEADER 

IBO Italia apre un bando per la ricerca e selezione di Camp-Leader per l’estate 2019.

Se hai tra i 24 e i 35 anni, conosci l’inglese e hai dimestichezza nel gestire gruppi di adolescenti, è la tua occasione per fare un’esperienza retribuita da Camp-Leader in  Italia ed Europa.
IBO organizza campi di volontariato per adolescenti dai 14 ai 17 anni. Questi gruppi necessitano di punti di riferimento che partecipino attivamente con i ragazzi alle attività di volontariato.
FORMAZIONE :
 Per affrontare al meglio un’esperienza di campo come Campo-Leader è obbligatoria e necessaria la formazione che si terrà presso la sede IBO a Ferrara nei seguenti weekend:
  • 3-4-5 MAGGIO 2019
  • 17-18-19 MAGGIO 2019

IBO garantirà vitto, alloggio e materiale didattico.

COPERTURE COSTI E RETRIBUZIONE:
  • copertura costi per mezzo di trasporto a/r, per vitto e alloggio;
  • contributo di 500 euro lordi;
 
BORSA DI STUDIO PER SCRITTORI DI VIAGGIO 2019
La World Nomads invita scrittori non professionisti, di qualunque professionalità e con ottime conoscenze dell’inglese, a presentare una domanda per un viaggio legato alla scrittura.
Tre aspiranti scrittori vinceranno un viaggio di 12 giorni in Portogallo , con partenza il 13 Agosto.
I candidati dovranno scrivere una storia di 700 parole riguardante l’esperienza di un viaggio
La sovvenzione copre:
  •  viaggio andata/ritorno dal proprio paese;
  • corso esclusivo di scrittura di viaggio con tutoraggio col professionista Tim Neville che collabora con il New York Times e la rivista Outside;
  • 12 giorni di viaggio con 1000 euro di danaro per le spese vive;

Nuove esperienze in Europa! Sei pronto a partire?

Sei pronto a cogliere un’opportunità dall’Europa e vivere un’esperienza unica?

 

Sei uno sportivo con una particolare inventiva e creatività? 

L’associazione EUROSUD cerca partecipanti per un Progetto di Scambio di Giovani finanziato dal Programma Erasmus+ che si realizzerà ad aprile in Spagna!

I temi del progetto: sport e stili di vita sani per l’arricchimento personale e lo sviluppo dei giovani.
OBIETTIVI DEL PROGETTO
  • partecipazione dei giovani in tutti i campi sociali, con particolare attenzione allo sport
  • associazionismo giovanile come elemento specifico di partecipazione;
  • promuovere il tempo libero attivo e creativo;
  • stimolare azioni che aiutino e sostengano l’avvicinamento dei giovani nella realtà europea;
  • conservare, pubblicizzare e difendere il patrimonio naturale, culturale e sociale della nostra terra;
  • incoraggiare la conoscenza e il godimento delle diverse espressioni culturali e artistiche tra i giovani
Lingua: inglese | Destinatari: giovani tra 18 e 30 anni | Luogo: Mollina, Malaga, Spagna | Rimborso viaggio: € 275
Scadenza: candidarsi il prima possibile

Il mondo dell’economia è quello che fa per te?
La BEI è pronta ad accogliere tirocinanti fino a 5 mesi!
Potrai scegliere tra:
  • finanza
  • audit
  • economia
  • segreteria generale
La Banca Europea per gli Investimenti è l’istituzione finanziaria dell’Unione Europea.
Il suo compito di contribuire all’integrazione, allo sviluppo e alla coesione economico-sociale degli Stati membri.
Destinatari: i candidati devono conoscere francese ed inglese. Sarà tenuta in considerazione anche la conoscenza di un’altra lingua comunitaria
Condizioni: è garantita un’indennità stabilita dal responsabile del personale
Scadenza: 24 febbraio 2019

ECHN, la rete europea degli Hub creativi

Cos’è la Rete Europea degli Hub Creativi?

Il Network Europeo degli Hub Creativi è il risultato principale di un lavoro di due anni che hanno visto la partecipazione attiva di 200 hub creativi Europei di tutte le dimensioni, tipologie e provenienze geografiche.

É un modo per essere più forti insieme e rappresentare il settore culturale e creativo  su cui l’Europa sta investendo.

 Una nuova economia che genera valore non solo economico ma soprattutto sociale anche grazie a:

  • scambi e mobilità fra gli hub creativi;
  • programmi di formazione dedicati;
  • sviluppo di nuove policy e modelli di programmazione che trovano negli hub l’aggregatore dei diversi attori locali che contribuiscono all’ideazione e allo sviluppo di queste politiche.

Ieri a Matera abbiamo partecipato ad un incontro di lavoro internazionale, promosso da MateraHub, sul tema The Era of Creative Hubs, ed è stata l’occasione per condividere scenari futuri e possibili collaborazioni, anche grazie all’esperienza di partner internazionali, nazionali e locali, tra cui:

  • Cru Cowork | Tania Santos (Oporto, Portugal) 
  • Nova Iskra | Rejia Bobic (Belgrade, Serbia) 
  • Warehouse Coworking Factory
  • Distretto Puglia Creativa
  • Casanetural.

Abbiamo raccontato il Comincenter, raccontando i nostri primi 4 anni di presenza sul territorio e della prossima apertura nel Campus a Matera. Abbiamo parlato del nostro “incubatore” di persone, di idee, e azioni volte a realizzare un nuovo modello sulle Politiche attive del lavoro, connettendo il mondo dei giovani (in particolare quelli universitari) con il mondo del lavoro.

Il prossimo appuntamento sarà a Bruxelles!

L’obiettivo è continuare a creare occasioni di scambio e incontro tra manager di hub creativi e per rafforzare una rete europea che fornisce occasioni, opportunità e luoghi di lavoro per artisti, musicisti, designer, registi, sviluppatori di app o imprenditori start-up.

Il Centro Europe Direct lancia la sua prima iniziativa a Matera

Il nuovo Centro Europe Direct si apre per la prima volta alla città

Il 25 giugno è stato inaugurato il Centro Europe Direct Matera presso la Biblioteca “Tommaso Stigliani” dei nostri partner del Consorzio MateraHub.

Europe Direct a Matera – Basilicata offrirà informazioni sulle politiche e la normativa europea e sulle opportunità di finanziamento dall’Europa. Si occuperà di orientamento e consulenza sui temi della mobilità transnazionale e proporrà occasioni di approfondimento e di formazione per le aziende, i giovani, gli studenti, i docenti e gli adulti in generale.

Si occuperà di animare occasioni di confronto e di dibattito su temi di attualità europea, cogliere l’occasione di comunicare con i cittadini Lucani attraverso i propri siti, pubblicazioni, social network oltre che garantire sul territorio sportelli aperti al pubblico a cui è possibile rivolgersi. Tutto ciò, però, Europe Direct non lo fa in solitaria. Il lavoro in networking con le istituzioni europee, il sistema della Autonomie locali, le altre reti di informazione europea sul territorio, le Autorità di gestione dei fondi di coesione in Basilicata, il mondo universitario e delle scuole in regione e il variegato mondo dell’associazionismo Lucano.

Il nuovo Centro Europe Direct, recentemente costituito, si apre per la prima volta alla città  fornendo concrete indicazioni in merito agli strumenti che possono essere attivati per migliorare e diversificare la ricerca di occasioni di lavoro e di crescita”,  vale a dire promuovere le politiche comunitarie a servizio dei nostri cittadini, fornendo una panoramica sui bandi finanziati dalla UE relativi a tirocini, economia sociale aziende e tanto altro” Nasce a Matera il nuovo punto di connessione tra il territorio lucano e le opportunità europee. E’ già online il nuovo sito www.europedirectmatera.it  per ulteriori informazioni.  

10 cose da sapere prima di partire per l’Erasmus

Erasmus, 10 cose da sapere prima di partire

1. PIANO DI STUDIO

Ricorda di visitare il sito internet dell’Università straniera presso cui vorrai recarti, per ottenere le necessarie informazioni sulle discipline da seguire all’estero. Sul sito internet di ogni ateneo estero sono disponibili la modulistica per le formalità d’iscrizione e le informazioni necessarie. Concorda con il docente responsabile del progetto, il Learning Agreement (il piano di studio) tenendo conto delle discipline attivate presso l’Università straniera nel periodo di fruizione della borsa.

2. STUDIO DELLA LINGUA E DEL PAESE

Che sia Inghilterra, Spagna, Francia o Germania, è importante dare una rinfrescata alla lingua straniera: inglese, spagnolo, francese o tedesco, chi più ne ha più ne metta. Ricordati che passerai un lungo periodo nel paese ospitante!

3. LA BORSA DI STUDIO

Ricorda che ti viene garantita una borsa di mobilità mensile, che viene integrata da un altro contributo proveniente dal Ministero dell’Istruzione al quale può essere aggiunto un ulteriore importo per gli studenti che, consegnato l’ISEE, dimostrino di essere in una disagiata situazione economica.

4. COPERTURA SANITARIA

Se sei già in possesso della Tessera Sanitaria, nessun adempimento è richiesto. Per la mobilità verso la Svizzera e la Turchia verifica presso l’azienda sanitaria provinciale di appartenenza di quali eventuali coperture sanitarie potrai usufruire.

5. L’ALLOGGIO

Non è obbligatorio, ma è preferibile iniziare già dall’Italia a prendere contatti con le varie associazioni specializzate per la sistemazione nel paese in cui si andrà a studiare. Le sistemazioni che si trovano per gli studenti nei paesi europei sono solitamente piccole, a meno che si non disponga di un budget elevato. Capiterà di dover condividere non solo la casa, ma probabilmente anche la tua stanza: armati, dunque, del buon vecchio “spirito di adattamento”.

6. GLI ESAMI DA SOSTENERE: COSA SUCCEDE IN CASO DI BOCCIATURA?

Non è una vacanza pagata, ma un programma di studio all’estero: pertanto ogni facoltà stabilisce un numero di crediti minimi da sostenere. Questi devono essere portati a termine altrimenti sarai costretto a dover restituire i soldi della borsa di studio che hai ricevuto.

7. ESAMI DA CONVALIDARE IN ITALIA

Una volta rientrato in Italia, l’ateneo di origine provvederà a convalidare gli esami e a convertirli con voti italiani. Infatti non tutte le università europee hanno un sistema di valutazione in trentesimi. Sarà la segreteria, con le sue tabelle, ad occuparsi della conversione dei voti e a registrarli nei sistemi operativi.

8. PROLUNGAMENTO

La richiesta di un eventuale periodo di prolungamento o riduzione deve avvenire almeno un mese prima del termine del periodo di studi all’estero, facendo pervenire all’Ufficio Relazioni Internazionali richiesta motivata dello studente; autorizzazione del Coordinatore dello scambio; autorizzazione dell’Università ospitante. Qualunque modifica non concordata verrà ritenuta arbitraria, e potrà comportare il ritiro della borsa Erasmus.

9. MODIFICA PIANO DI STUDIO

Potrai modificare il piano di studi utilizzando il Learning agreement change. Esso deve essere inviato al proprio docente coordinatore di Facoltà per la firma di approvazione che si impegnerà a farlo approvare in Consiglio di Corso di Laurea.

10. VIVERE AL MASSIMO L’ESPERIENZA

Sii pronto a vivere ogni esperienza senza pregiudizi. Lo studio all’estero cambierà per sempre la tua vita.

Un ultimo consiglio: cerca il più possibile di conoscere la gente del posto, impara la cultura e le tradizioni del luogo in cui sarai, ma sopratutto studia e divertiti!