ECHN e la grande opportunità del #P2PExchange

Se ci avete seguito durante gli scorsi mesi sapete già che il Comincenter è parte della Rete Europea degli Hub Creativi.

Sapete cosa sono?

La rete ha la missione di migliorare l’impatto economico, sociale e creativo degli Hub nei rispettivi territori di riferimento.

Il Comincenter e MateraHub sono gli unici due rappresentanti dal sud Italia e, in totale, sono stati selezionati 50 Hub creativi tra oltre 300 di 23 paesi dell’UE.

Grazie al programma di scambio #P2PExchange abbiamo avuto l’occasione di incontrare un altro partner portoghese che fa parte della rete: Dinamo10, che ieri era a Matera.

DINAMO10 é um hub criativo de Viana do Castelo onde o trabalho e a arte se fundem para inspirar todos aqueles que diariamente partilham este espaço ou que o visitam pontualmente.”

Abbiamo parlato di Creative Commons per le imprese culturali e creative e l’esperienza di Joana e Diogo è stata davvero utile a capire come proteggere, ma anche come diffondere, le proprie opere da parte dei creativi lucani.

Ora ci apprestiamo a partire anche noi! Il 10 novembre partiremo per Porto per trascorrere 5 giorni ad UPTEC

UPTEC – Science and Technology Park of University of Porto supports the creation and development of business projects in the arts, sciences and technologies, through sharing knowledge between the university and the market.

Seguiteci sui nostri canali social e su quelli di ECHN e UPTEC per scoprire cosa faremo!

Giuseppe Cerone, lavorare nell’era del digitale

Dopo il successo del primo Workshop insieme abbiamo chiesto a Giuseppe Cerone di tornare al Comincenter e nel frattempo gli abbiamo fatto una domanda davvero particolare!

“Giuseppe, come sei riuscito a fare quello che fai oggi? Lavorare da remoto, avere clienti in varie zone del mondo e farlo con questa passione?”

“Ciao Stefania, questa è un’ottima domanda e che mi pongo spesso.

La prima risposta che riesco a darmi a questa domanda è di aver fatto tante esperienze e soprattutto tanti errori in passato. Questi stessi errori mi hanno portato ad essere quello che sono adesso e si sono poi rivelate delle opportunità per me.

La seconda è la passione che quasi tutti i miei vecchi datori di lavoro mi hanno trasmesso e che metto in tutto quello che faccio oggi.

La terza e ultima risposta deriva dalle mie ricerche su cosa potesse funzionare per migliorare la vita degli altri. Un mio caro cliente mi ha insegnato una frase molto significativa per me:

Chi pratica il dono non si impoverisce mai“.

Questa frase accompagna tutte le mie giornate e cerco di ricordarmela quando mi imbatto nei momenti “bassi” della mia vita.

Credo profondamente che chi ha una passione deve assolutamente coltivarla e cercare di essere il migliore in quello che fa.

Oggi viviamo nell’era digitale, dove le distanze si annullano e chiunque può mettersi in mostra condividendo le proprie passioni con gli altri, magari guadagnando :-).

Io stesso, con l’aiuto dei miei colleghi, lavoro ONLINE con molte aziende situate in tutto il mondo (dagli USA all’Australia), senza avere la necessità di incontrarsi.

Credo che un ragazzo che ha la passione per il latino, possa oggigiorno impartire lezioni online a chiunque ne abbia bisogno.

Durante il Workshop che si terrà a Potenza il 1 Ottobre, cercherò di condividere le mie competenze di digital marketing attraverso la piattaforma Facebook e insegnerò le nostre migliori strategie e tecniche per poter attrarre nuovi clienti e, gratuitamente o investendo poco budget, poter guadagnare in maniera onesta.

Spero di vedervi in tanti al nostro prossimo workshop al Comincenter.

A presto!”

Questa estate l’Europa è il luogo giusto!

Se anche per te questa estate l’Europa è il luogo giusto, allora non lasciarti scappare questa occasione!
European Space Camp è un campo estivo che si svolgerà  dal 8 al 15 Agosto 2019 ad Andøya Rocket Range, in Norvegia. Studenti delle scuole superiori di tutto il mondo, dai 17 ai 20 anni, interessati allo spazio e le scienze, e con conoscenze in fisica e matematica, sono invitati a partecipare.
 I partecipanti trascorreranno una settimana svolgendo esperimenti tecnici previsti in una campagna di ingegneria missilistica, lavorando come un vero ingegnere missilistico, imparando a sfruttare la conoscenza che già possiedono, ed approfondendo la loro comprensione delle scienze applicate.
REQUISITI

– età tra i 17 e i 20 anni
– buona conoscenza dell’inglese e conoscenze di fisica e matematica
European Space Camp coprirà le spese di vitto e alloggio dei partecipanti e i costi di trasposto dall’aeroporto di Andenes allo Space Center.
SCADENZA – 1 APRILE 2019
Prendi tutte le informazioni qui e preparati a partire!
E se invece stai cercando una opportunità di mobilità professionale in Italia o all’estero, ti consigliamo di consultare il Portale dei Giovani!

Guru Talk: il 12 dicembre il Lean Marketing di Alessandro Martemucci

Lean Marketing & sales, Il 12 dicembre,  per i Guru talk del Comincenter con noi Alessandro Martemucci.

Lean Marketing & Sales, oltre il prodotto: vendere soluzioni“.

Cos’è un Guru Talk?

É un’occasione unica per incontrare un “Guru”, un esperto, un professionista, un imprenditore che grazie alla sua esperienza porta una ventata di novità!

Il Workshop

Lean marketing: il marketing “snello”

In questa occasione, partendo dal suo ultimo libro, Alessandro, presenta un metodo innovativo che ripensa prodotti, servizi e strategie partendo dal cliente, dalla soluzione di un suo problema o dall’unicità di un’esperienza che gli viene offerta.

 

 

 

«Il Lean Marketing è assolutamente necessario, visto il grande livello di spreco che ancora impera nel marketing. Alessandro Martemucci svolge qui un eccellente lavoro mostrando come le aziende possano utilizzare il canvas e altri strumenti di planning per fare un marketing migliore a costi inferiori».
Philip Kotler

 

Durante l’evento, realizzato in collaborazione con AISM (Associazione Italiana Sviluppo Marketing) e la casa editrice Guerini NEXT, Alessandro Martemucci illustrerà strategie snelle di marketing e comunicazione.

I partecipanti potranno già sperimentare “in diretta” l’innovativo Lean Marketing Canvas, un efficace strumento operativo che, in soli 30 minuti, consente di riorganizzare e rendere più efficienti i processi di marketing, comunicazione e vendite delle aziende.

 


[su_row][su_column size=”1/2″]La partecipazione all’evento è gratuita ma su prenotazione![/su_column] [su_column size=”1/2″][su_button url=”https://docs.google.com/forms/d/14-v9Vv0uaQVzm6DDEbw_Ndo4yNzyYSz1Ej4rZTTCDMM/edit” target=”blank” background=”#ffffff” color=”#0faefd” size=”12″ center=”yes” radius=”5″]Iscriviti adesso![/su_button][/su_column] [/su_row]


 

Chi è Alessandro Martemucci?

Alessandro Martemucci: laureato in Marketing e Comunicazione, è Ceo dell’agenzia Officinae.
Docente alla School of Management – Università LUM Jean Monnet.
Mentore (TiAssisto24) LVenture Group e Luiss Enlabs.
Consulente Lean Marketing e Digital per le imprese.
Già Vicepresidente dell’Associazione Italiana Sviluppo Marketing (AISM) – Aism.org.
Formatore e speaker professionista per SMAU, Confindustria, Ninja marketing e AISM.
Autore del libro Marketing Low Cost.
Founder del portale Marketinglowcost.it, dove vige una sola regola: del marketing non si butta via nulla.
Ideatore e promotore del Lean Marketing Model, un modello innovativo per costruire progetti vincenti orientati all’eccellenza.
Ideatore del Lean Marketing Canvas, una tela fatta da 15 elementi per costruire start-up e prodotti o servizi eccellenti.
Fondatore di Marketingschool.it, la prima scuola di marketing ecosostenibile ed ecocompatibile.
Ideatore del portale Marketinglean.it, la quintessenza del marketing del futuro.
Autore del libro Lean Marketing & Sales, oltre il prodotto: vendere soluzioni.

 

 

Mentre Facebook cambia l’algoritmo…

Ne parlano tutti, qualcuno ha già crisi di panico e altri si chiedono “Possibile che sia tutto a pagamento?” e qualcuno più furbo/saggio/attento pensa alla differenziazione!

Ovvero?

Lasciamo Mark da solo e ce ne andiamo?

No, non siamo così drastici!

Ma tra le regole del buon marketing abbiamo imparato che bisogna differenziare i canali per arrivare a più persone e per questo noi puntiamo tutto su Instagram!

Foto belle, visual marketing e contenuti di qualità!

Se siete curiosi di scoprire cosa fare mentre Facebook cambia algoritmo guardatevi questo video di Rudy Bandiera

Come mettersi in proprio al Sud? La ricetta di Cacciapuoti

Per me fare impresa è trasformare una idea in realtà. Fare si che questa idea crei connessioni, rapporti, chiaramente risultati economici, posti di lavoro. Qualcosa che duri nel tempo e che dia soddisfazioni professionali e morali

Se provate a cercare su Google «mettersi in proprio» trovate oltre 500mila risultati, e fra la miriade di informazioni, le incertezze, gli spunti, i bandi, da questa ricerca si esce frastornati e ancora più confusi di prima. Ma cosa manca ai giovani del Sud? Quali sono le difficoltà maggiori di chi vuole avviare un’impresa e quali i vantaggi e le opportunità che ci sono ad oggi? Ne abbiamo parlato con Roberto Cacciapuoti, dottore commercialista “made in Puglia”, Perito e Curatore Fallimentare del tribunale di Bari e Consulente Arti Regione Puglia per “Pin Sblocca il tuo futuro!”

Nel mondo delle app, delle startup, dei social, sembra che anche fare impresa sia diventata un po’ una attività usa e getta: hai una fantastica idea, fai una app strabiliante e la rivendi al miglior offerente per diventare subito milionario. Quanto c’è di reale in Italia del mito della Silicon Valley?
L’impresa è un’altra cosa, quello che tu hai descritto è fare soldi. Per me fare impresa è trasformare una idea in realtà. Fare si che questa idea crei connessioni, rapporti, chiaramente risultati economici, posti di lavoro. Qualcosa che duri nel tempo e che dia soddisfazioni professionali e morali. Per me questo è fare impresa. Quello di cui mi parli è come vincere con un biglietto della lotteria, un gratta e vinci. E’ chiaro che anche questo esiste in Italia e ben venga. Ma ti posso garantire che una mia soddisfazione professionale è stata accompagnare dei ragazzi da un notaio per la nascita della loro prima impresa e sentirgli dire “questa è la prima”. Ho fiducia in quei ragazzi. E’ solo la prima ne sono convinto.

Condividere con altri da sempre offre soluzioni concrete e strumenti per abbattere i costi aziendali. A me viene in mente il coworking, per esempio. Quali altri strumenti in questo senso possono essere utili a chi abbia un’impresa in Italia oggi?
Se parliamo di imprenditori, professionisti, sono d’accordo con te che il coworking è decisamente una ottima idea. Purtroppo chi inizia non sempre può permettersi un fitto di un ufficio, programmi, stampanti multifunzione, attrezzature varie. Se parliamo di una impresa penso ai Consorzi. L’unione fa sempre la forza. Faccio un semplice esempio. Se dieci aziende si dovessero unire potrebbero risparmiare anche solo sulla carta della stampante. Le possibilità sono infinite.

 

[section background_image=”” text_color=”#000000″ background_color=”#c9c9c9″]

workshop 

SCARTOFFIE E BUROCRAZIA? NO PROBLEM!

Stai pensando di metterti in proprio ma non sai da dove iniziare? 
Posizione fiscale, tasse, regime dei minimi e inps sono peggio del mal di denti?
Insieme a Roberto Cacciapuoti potrai sciogliere i tuoi dubbi e capire qual è la soluzione più adatta per trasformare la tua idea in una impresa. 

[button text=”Iscriviti subito!” url=”http://www.comincenter.com/prodotto/mettersi-in-proprio-senza-errori-ne-timori/” background_color=”#ffd500″ text_color=”#000000″ style=”lt_flat” size=”default” icon=”” open_new_window=”false” rounded=”true”]

[/section]

 

In una ipotetica top ten, quali sono le tre maggiori difficoltà che riscontri in chi si rivolge a te per aprire una sua attività?
La domanda meriterebbe una riflessione molto più ampia ma cercherò comunque di rispondere.
1. Difficoltà nel reperire i primi fondi per intraprendere l’attività.
2. Difficoltà nell’approcciarsi ai principi contabili di base.
3. Difficoltà nel gestire, in un arco temporale ampio, entrate spese e imposte.

Mi racconti di un progetto che hai seguito e che ti sta particolarmente a cuore?
Questa domanda non è facile. Devi sapere che sono specializzato nell’ambito spettacolo. Una decina di anni fa ho incontrato dei ragazzi. Licia e Riccardo erano Fibre Parallele ed avevano una idea artistica. Insieme abbiamo acquisito un metodo di lavoro che ha fatto si che l’idea si trasformasse in una impresa. Oggi sono una compagnia ministeriale riconosciuta. Nel 2014 Licia Lanera ha vinto il premio Ubu come miglior attrice italiana under 35.

Produzione di beni materiali o servizi? Qual è il trend del momento e secondo te, quale la prospettiva?
Assolutamente servizi per me. Non ti nego che ho pochissimi clienti che producono e vendono. Torniamo alla tua prima domanda. L’idea, il servizio migliore, questo è il trend del momento e sicuramente del prossimo futuro.

Aiuto le tasse! Personalmente mi piace ancora vivere nell’illusione che pagare le tasse sia un dovere per riuscire a contribuire in maniera positiva alla crescita della comunità, per poter permettere alle amministrazioni di fornire servizi alle persone, alle famiglie, alle scuole, alle disabilità e così via. D’altro canto essendo imprenditrice so benissimo quanto pesino a fine mese e a chiusura di bilancio. Esistono strumenti e agevolazioni reali per facilitare l’avvio di un’attività? Mi fai un esempio che ritieni davvero utile?
Seguire i bandi è sicuramente una ottima idea. Chiunque vorrebbe una mano nell’iniziare, ma attenzione a sfruttarli nel modo giusto. Certamente le agevolazioni fiscali ultimamente introdotte, come il regime agevolato forfettario, risultano validi strumenti. Come ogni cosa, però, va capito quali sono gli strumenti che realmente si adattano alle nostre esigenze, alla nostra idea imprenditoriale.

Un altro problema spinoso è il rapporto con le banche: è davvero così difficile entrare in un istituto di credito e risultare credibili, per una persona che non ha mai fatto impresa? Perché?
Purtroppo sì, affrontiamo un argomento spinoso. Anche le banche sono imprese e fanno le proprie scelte. Devo dire però che ultimamente noto una maggiore elasticità. Ci sono gruppi di banche più propense ad offrire credito.

Domanda da un milione di dollari: Come si fa a capire se si è pronti per aprire un’attività? Qual è il presupposto che secondo te non può mancare a chi vuole intraprendere questa sfida?
E’ una scintilla. Una scelta che nasce dalla propria volontà di essere imprenditore. Ecco questo non deve mancar: la consapevolezza di diventare un imprenditore, con tutti i suoi pregi ma anche i rischi.

Fai una call a tutti i ragazzi che hanno ottime idee di business ma spesso non possiedono gli strumenti e la fiducia in se stessi per farle diventare reali:
Ragazzi unitevi, unite le forze, unite le idee, trovate il collega, il socio giusto e lanciatevi. Se ben seguiti, rischiando qualcosina, potreste raggiungere il vostro sogno.

 

[fonte ilmattinodifoggia.it]

Sentire con gli occhi

Circa 70 milioni di persone nel mondo sono accomunate da disabilità uditiva.

Avete mai provato a immaginare cosa significhi guardare un film, un documentario, una video guida e non poterne ascoltare l’audio?

Che non vuol dire solo i dialoghi ma i rumori, la musica, i suoni.

Per questo è necessario realizzare dei sottotitoli che siano intralinguistici, ovvero una riformulazione scritta di tutto il contenuto sonoro di un audiovisivo, inclusi gli aspetti verbali, non verbali e paraverbali, e si rivolgono a un pubblico non udente.

I sottotitoli, quindi, aiutano i sordi a “sentire con gli occhi” e interrompono il silenzio che li circonda.

Diventare esperti di sottotitoli intralinguistici può essere una grande opportunità professionale ancora troppo inesplorata!

Per questo al Comincenter, in collaborazione con I Sassi d’Oro realizzeremo un Workshop gratuito per massimo 15 partecipanti dedicato alla realizzazione di sottotitoli per non udenti!

[button text=”Scopri i dettagli e iscriviti!” url=”http://isassidoro.com/workshops-2017/” background_color=”#0095ff” text_color=”#ffffff” style=”lt_flat” size=”default” icon=”” open_new_window=”true” rounded=”true”]

 

Trovabando al Comincenter per l’impresa lucana.

Il 13 luglio il Comincenter ospita a Matera Trovabando, la più importante piattaforma italiana di fundraising sui bandi pubblici nazionali ed europei.

La giornata, organizzata da ConUnibas, Consorzio dell’Università della Basilicata, è aperta a tutti: liberi professionisti, società, donne imprenditrici e startupper.
Tanti i momenti da non perdere: si parte alle 10.30 con il workshop “Impresa al femminile” dedicato alle imprenditrici e alle aspiranti “self made women”. Il workshop forma e informa le partecipanti sulle nuove opportunità di finanziamento e su come muoversi per accedervi. Alle 18.00 il meeting aperto su fundraising e finanza agevolata in Italia e a seguire un momento informale di networking scambio di idee.

“È un appuntamento importante per la Basilicata che vede protagoniste, ancora una volta, le persone che credono e investono nel nostro territorio – dichiara Antonio Candela, AD Conunibas – La giornata è un momento per avvicinare imprese e opportunità, in questo caso di finanziamento, e siamo orgogliosi di poter essere tramite per riempire questo gap. L’evento vede anche il coinvolgimento di associazioni di categoria, come l’AIDP (associazione italiana direzione del personale)”.

“Ben 321 Milioni di Euro messi a disposizione dall’Europa e dai cofinanziamenti nazionali sul settennato 2014-2020 per i professionisti, le startup, le piccole imprese e gli aspiranti imprenditori ed imprenditrici di questa splendida regione e che attendono solo di essere utilizzate. – ci dice David Pelilli, CEO & Co-founder Trovabando – Sono estremamente felice di essere qui per la prima volta, nella meravigliosa Matera, ospite degli amici del Comincenter, per poter raccontare alle donne e ai giovani lucani, quante e quali sono le opportunità a disposizione per fare impresa qui, in Basilicata.”

 

 

[button text=”Iscriviti!” url=”http://www.comincenter.com/trovabando-al-comincenter/” background_color=”#007bd4″ text_color=”#007bd4″ style=”lt_hollow” size=”large” icon=”” open_new_window=”false” rounded=”true”]
è gratis 🙂

 

IL PROGRAMMA IN DETTAGLIO

Ore 10.30
Inizio Workshop di TrovaBando sull’ imprenditorialità femminile insieme a 50 donne imprenditrici (ed aspiranti tali) sulle nuove opportunità di finanziamento per le imprese al femminile.

Temi workshop: Finanza Agevolata, ricerca fondi e bandi tramite Trovabando, application, fundraising.

Ore 13.30
Fine workshop Trovabando
Pausa pranzo

Ore 18.00
Info day “TrovaBando in Basilicata” insieme a PMI, società di capitale, freelance ed imprenditori locali.

• Fundraising con TrovaBando
• Finanza agevolata in Italia
• Situazione attuale e futura dei fondi e bandi pubblici in Basilicata

Ore 20.00
Networking time

Scoprire il copywriting con un aperitivo per sole donne 💁

[button text=”Iscriviti al corso!” url=”http://www.comincenter.com/prodotto/copywriter/” background_color=”#0095ff” text_color=”#ffffff” style=”lt_flat” size=”small” icon=”” open_new_window=”false” rounded=”true”]

Il 4 maggio alle 19.00 vi invitiamo al Comincenter per un aperitivo speciale: con Angela Amendolagine, docente del prossimo corso sul copywriting dedicato solo alle donne, vi presentiamo in tutte le sue sfaccettature il workshop.

Perché un corso per sole donne? Vi starete chiedendo. “Il workshop è pensato per tutte quelle donne che hanno da sempre la passione per la scrittura ma che per un motivo o per un altro hanno dovuto abbandonarla oppure, se scrivono, non lo fanno per professione” ci spiega Angela. Il mondo del lavoro digitale super-ricerca figure professionali che scrivano testi efficaci per il web. I copywriter sono preziosi!  Perché allora non unire passione e professione?

Vi aspettiamo al Comincenter per saperne di più!

[button text=”Iscriviti al corso!” url=”http://www.comincenter.com/prodotto/copywriter/” background_color=”#0095ff” text_color=”#ffffff” style=”lt_flat” size=”small” icon=”” open_new_window=”false” rounded=”true”]