Digital Marketing, un must per le PMI.

Il Digital marketing è l’utilizzo delle tecnologie digitali per creare una comunicazione integrata e misurabile raggiungendo un target di consumatori mirato che aiuti l’azienda ad acquisire e fidelizzare i clienti.

Secondo un articolo pubblicato sul portale www.pmi.it di Marzo 2016, le PMI che utilizzano il social media marketing su facebook, puntando al mobile e al video advertising, sono in rapida crescita. Sono oltre 3 milioni le piccole e medie imprese, a livello mondiale, che investono attivamente su facebook e questo è un trend in costante aumento.  Questo numero è indicativo della fiducia delle Pmi nei nuovi strumenti social considerati una nuova ed importante opportunità di business. L’Italia, inoltre, è tra i 5 maggiori inserzionisti a livello mondiale insieme a Brasile, USA, Australia e UK e si stima che l’84% degli italiani presenti su facebook abbia almeno una connessione con una PMI (Fonte: http://bit.ly/2fQ8w2B ). In base al report di Giugno 2016 sulla diffusione dell’online in Italia di Audiweb Trends, in Italia sono 42 milioni gli italiani che dichiarano di accedere a internet da qualsiasi luogo e strumento, ossia l’87,4% della popolazione tra gli 11 e i 74 anni. La fascia d’età tra i 25 e i 60 anni, che comprende i clienti/consumatori con maggiore indipendenza sociale ed economica, è inoltre quella più attiva online (oltre due ore di presenza media online ogni giorno).

Perché questa carrellata di dati? Perché se quasi il 90% della popolazione italiana e quindi di potenziali clienti è online, le PMI non possono non esserlo. L’importante non è però solo essere online, ma essere presenti in rete in maniera professionale, integrata e soprattutto strategica.

Molte sono le aziende che confondono il marketing con la pubblicità. Fare marketing non significa solo pubblicizzare e vendere il proprio prodotto, significa anche studiare il mercato e la concorrenza, coinvolgere i potenziali clienti, curare i rapporti con i clienti già acquisiti attraverso un servizio di customer care, delineare la strategia di vendita e distribuzione adatta al proprio prodotto o servizio.

La pubblicità è una parte fondamentale del marketing ma online gli strumenti sono anche e soprattutto altri. Nel Digital Marketing, come nel marketing “tradizionale”, tutto parte da una strategia, una strategia nuova, mirata e che integri i vari strumenti. Il Social Marketing spinge i ricavi delle imprese riporta un articolo de Il sole 24 Ore di Gennaio 2016 (Fonte: http://bit.ly/2fwTRbq), ma una strategia non si può esaurire sui social media.

Il marketing digitale prevede l’utilizzo dei social, della SEO e della SEM, dell’Email Marketing, del mobile marketing, del video sharing, dello storytelling e di tanti altri strumenti che, come in un’orchestra, vengono diretti in maniera oculata e coordinata per ottenere una sinfonia che coinvolga l’utente facendone il più fedele dei clienti. Il cliente ha bisogno di essere posto al centro delle attenzioni dell’azienda e solo con questo mix di strumenti si possono ottenere informazioni utili a soddisfare questa esigenza.
Una buona strategia di Digital marketing ha quindi 3 aspetti positivi:

– Al contrario del marketing “tradizionale”, fatto solo di volantini, manifesti e brochure, ha risultati misurabili e costi decisamente contenuti.

– Aiuta a conoscere i propri clienti, i loro bisogni, le loro caratteristiche, i loro comportamenti e le loro preferenze.

– Permette di conoscere la reputation della nostra azienda. Solo conoscendo cosa pensano gli utenti della nostra azienda riusciremo a migliorare e non fallire.

Le PMI hanno bisogno di curare la loro presenza online perché:

– Le aziende che investono nel marketing digitale crescono con maggior velocità, ottengono molti più contatti nazionali ed internazionali, hanno una migliore brand reputation e assumono di più.

– I clienti sono online ed è online che l’utente può diventare cliente e promoter dell’azienda. Il nuovo cliente è stanco della comunicazione tradizionale che è unidirezionale e vuole interagire con l’azienda, dare la sua opinione, diventare protagonista attivo della storia aziendale.

Il cliente è cambiato, il modo di comunicare è cambiato, il modo di fare marketing è cambiato.

Cambiare prospettiva e approccio non è un optional, è un must.

 

Universosud a #Narrazioni19

Il 17 novembre anche Universosud aderisce e partecipa a Narrazioni19. A rappresentarci l’A.D. Antonio Candela.

In tre anni e mezzo la nostra azienda è cresciuta e si è specializzata in diversi rami. – dichiara Candela – Dal merchandising ufficiale Unibas alla casa editrice Universosud siamo poi riusciti a realizzare a Matera il Comincenter, progetto unico in Europa, senza dimenticare BLU, la prima e unica Biennale del libro universitario, già alla seconda edizione.

Cos’è Narrazioni19? E’ il luogo d’incontro di chi vuole che una storia di successo come quella di Matera Capitale europea della cultura 2019, non sia soltanto un episodio, ma scandisca la quotidianità di tutto il Sud.

Già da ora, un territorio spesso rassegnato all’isolamento mediatico e culturale, vive una grande occasione di connessione ai luoghi di decisione. Il racconto di un territorio non può che partire dalla propria carne viva. Il cinema è la carne viva di Matera. Da oltre quarant’ anni il grande schermo ha aperto gli occhi del mondo sullo straordinario scenario dei Sassi. Il cinema e l’audiovisivo ora possono far di più: diventare l’industria di Matera.

Il 2019 è un orizzonte, un invito a raccontare e, ancor di più, costruire, il Paese che vogliamo. Per far questo occorre dare a Matera e al Sud la centralità che meritano nel dibattito pubblico. È necessario, inoltre. far sì che la politica e le istituzioni a vario livello siano in grado di individuare e realizzare interventi e progetti chiari, utili e lungimiranti.

Per questa ragione, proprio a partire da un dibattito qualificato e articolato sul tema, la politica può dotarsi di strumenti chiari per scegliere e agire.

 

[button text=”read more” url=”https://narrazioni19.wordpress.com/” background_color=”#0095ff” text_color=”#ffffff” style=”lt_flat” size=”small” icon=”” open_new_window=”true” rounded=”true”]

WebSummit di Lisbona! Arriviamo!

Universosud e Brainin al WebSummit di Lisbona

Due aziende lucane alla quarta edizione del WebSummit di Lisbona: Universosud e Brainin parteciperanno dal 7 al 10 Novembre al più grande evento internazionale nel settore del digitale.

Al WebSummit di Lisbona sono attese circa 50.000 persone provenienti da 165 paesi internazionali. Insieme a Universosud e Brainin ci saranno oltre 15.000 aziende rappresentate da +7.000 amministratori delegati delle più corporation e startup nel settore IT. Al WebSummit, quest’anno, prenderanno parte anche i grandi giganti del settore come Google, Facebook, Twitter, Youtube, BlablaCar e CiscoSystem oltre all’importante presenza di chi ultimamente ha cambiato anche le opportunità di creare impresa in Portogallo come StartupLisboa, Beta-I e PortugualStartup. Il WebSummit, nato a Dublino, arriva a Lisbona dopo che la stessa capitale portoghese era stata nominata lo scorso anno come “first European Capital of Entrepreneurship”.

4 giorni di evento dove sarà possibile conoscere i più importanti investitori europei ai quali anche Universosud e Brainin presenteranno i loro ultimi prodotti.

Antonio Candela, Amministratore Delegato di Universosud, commenta così la partecipazione di Universosud al WebSummit: “il Web Summit è la più importante conferenza tech d’Europa e sicuramente una delle più importanti al mondo. Ogni anno diversi e vari gli argomenti: da internet alle startup, dalla programmazione al design fino ad arrivare al venture capital. Per capire l’importanza di questo evento, basta vedere l’elenco degli speaker (www.websummit.net) e l’elenco delle startup che hanno partecipato in passato. Senza parlare della stampa che coprirà l’evento e dei partners/venture capital che collaborano ogni anno. Insomma, un evento imperdibile per chiunque faccia parte del settore o sia semplicemente appassionato degli argomenti in questione. La nostra presenza servirà ad intensificare e migliorare il nostro network internazionale e lavorare sui progetti futuri del gruppo Universosud. Ma è anche e sopratutto un momento per vedere cosa “accade nel mondo” e capirne le evoluzioni da riportare nel nostro territorio.”

A rappresentarci a Lisbona sarà Luca Tamburrino, Community Manager del Comincenter (uno dei progetti di universosud ndr), per portare a termine la missione di Universosud: “L’evoluzione della nostra azienda negli ultimi 12 mesi ha permesso la produzione di due nuovi progetti e prodotti nel settore IT. Per il Comincenter l’obiettivo da raggiungere al WebSummit sarà quello di trovare nuove aziende internazionali nel settore Recruitment pronte ad attivare nuove collaborazioni. Vogliamo, ovviamente, allargare sempre di più il nostro portofolio clienti. Incontrare il team di Landingjobs sarà davvero fondamentale per la crescita del nostro centro a Matera nei primi mesi del 2017. Oltre alle partnership nel settore Recruitment, l’obiettivo sarà quello di trovare matching ideali con i Venture Capitalist internazionali che saranno presenti. Abbiamo due nuovi progetti web&mobile che lanceremo nella seconda metà del 2017. Infine il nostro terzo obiettivo sarà quello di comprendere l’evoluzione imprenditoriale avvenuta a Lisbona e Porto negli ultimi 24 mesi. Il numero di startup in Portogallo è in continuo aumento e il lavoro svolto da Portugual Startup, Beta-I e StartupLisboa ci permetterà di capire come poter migliorare il nostro in vista delle grandi novità che annunceremo dopo il Cominday di Dicembre”

Insieme a Universosud ci sarà anche Francesco Pisciotta CEO di Brainin: “Il WebSummit sarà per noi un’occasione unica per creare nuove relazioni ed intensificare la rete di networking a livello internazionale. Essendo la nostra mission orientata all’innovazione digitale web e mobile, sfruttando le tecnologie di ultima generazione, l’evento sarà un’importante bacino di apprendimento di tecniche e metodologie pratiche e strategiche, per via di un confronto diretto con realtà affermate o emergenti che come noi affrontano quotidianamente sfide di innovazione.

Faremo di tutto per cogliere l’essenza che spinge le più grandi aziende digitali di tutto il mondo, confrontandoci e misurando i loro processi, per cercare di portare anche nel nostro territorio queste soluzioni vincenti, in merito all’analisi, alla elaborazione delle idee e soprattutto alla gestione del team.”