I trend del mercato del lavoro post Covid

È arrivato settembre! Il mese della ripartenza e della riorganizzazione, il mese della progettazione e delle decisioni importanti. L’ho sempre vissuto così questo periodo dell’anno, con le emozioni che può suscitare l’inizio di un nuovo anno scolastico o di un percorso formativo o, perché no, l’inizio di una nuova esperienza lavorativa. Ed è proprio a tal proposito che mi chiedo: “quali sono i trend del mercato del lavoro? In quali ambiti saranno richieste figure professionali nei prossimi mesi?”

Quali saranno le professioni più ricercate dopo il lockdown?

Negli scorsi mesi abbiamo assistito ad un evento che ha cambiato sostanzialmente le nostre vite. La pandemia ha sconvolto e rivoluzionato le nostre abitudini imponendo il distanziamento fisico e sociale per evitare i contagi da Covid-19. Di conseguenza anche il mondo del lavoro ha subìto notevoli variazioni che hanno messo in discussione il modello al quale eravamo abituati. Ma cosa ci aspetta in futuro? Quali saranno le professioni più ricercate dopo il lockdown?

Offerte di lavoro nel settore gestionale e amministrativo

Tutte le azioni e le operazioni volte al raggiungimento degli obiettivi rientrano nel settore gestionale e amministrativo di un’azienda. I professionisti che lavorano in questo settore hanno ruoli e mansioni diversi in base alle posizioni che ricoprono nell’organigramma aziendale.

L’amministrazione è un’area di importanza strategica per la gestione di piccole e grandi aziende, pubbliche e private, per questo abbiamo selezionato offerte di lavoro in Italia ed in Europa.

Multipotenziale: “Che lavoro vuoi fare da grande?”

Una delle domande a cui mi è più difficile rispondere è “Di cosa ti occupi?” Così come era difficile da ragazzina rispondere a “Che lavoro vuoi fare da grande?”

Il problema è che oggi, come allora, ho troppi interessi.

Ho provato a lasciar stare le passioni e gli interessi che altri mi dicevano essere inutili per la mia carriera. Ho cercato di darmi un’etichetta univoca che, in una manciata di parole, spiegasse chi sono e cosa faccio. Non ci sono mai riuscita.

Poi ho scoperto la parola “multipotenziale”.